'Robert Capa in Italia 1943-1944' a San Gimignano

L'Italia nella Seconda guerra mondiale raccontata da 78 emozionanti scatti

Dal 04 marzo 2016 al 10 luglio 2016

Prodotti acquistabili
Alloggi

La Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea 'Raffaele De Grada' di San Gimignano ospita l'attesissima mostra dedicata al grande fotografo Robert Capa: le foto in bianco e nero esposte raccontano, con incredibile pathos, i drammatici anni della Seconda Guerra mondiale in Italia e l'atteso arrivo degli alleati.

'Robert Capa in Italia 1943-1944' - questo il titolo della mostra - resterà aperta al pubblico fino al 10 luglio 2016: fatevi emozionare dalle foto di Robert Capa, uno dei più grandi fotoreporter della storia che visse la maggior parte della sua vita sui campi di battaglia accanto ai soldati per documentarne le vicende, le emozioni e, spesso, il dolore in quei tragici anni.

In oltre 20 anni di attività, il fotografo di guerra Robert Capa ha raccontato i più grandi conflitti mondiali: la guerra civile in Spagna, la guerra sino-giapponese, la Seconda Guerra Mondiale, il conflitto arabo-israeliano del 1948 e la prima guerra d'Indocina.
Il Comune di San Gimignano, il Museo Nazionale Ungherese di Budapest e la Fondazione per la Storia della Fotografia, hanno voluto dedicare una mostra a questo straordinario artista, esponendo i suoi scatti realizzati in Italia nel biennio 1943-1944.

A oltre 70 anni di distanza, l'emozionante mostra fotografica di Robert Capa racconta lo sbarco degli alleati nel nostro Paese attraverso 78 immagini provenienti dalla serie 'Robert Capa Master Selection III' - composta da ben 937 foto scattate in 23 Paesi diversi - conservata a Budapest ed acquisita, a fine 2008, dal Museo Nazionale Ungherese.
Le tre serie denominate Master Selection I, II e III, realizzate da Cornell (fratello di Capa Robert e anch'esso fotografo) e da Richard Whelan, biografo di Capa, sono custodite a New York presso l'International Center of Photografy di New York, a Budapest e a Tokyo.

 

ROBERT CAPA. FOTOGRAFIE. EMOZIONI

Endre Ernő Friedmann, al secolo Robert Capa, fotografo di fama internazionale, nasce a Budapest nel 1913. Esiliato dall'Ungheria nel 1931, inizia la sua attività a Berlino: saranno le foto scattate durante la guerra civile spagnola tra il 1936 e il 1939 a farlo conoscere ed apprezzare in tutto il mondo.

Robert Capa, in Italia come corrispondente di guerra dal luglio 1943 al febbraio 1944, ritrae soldati e civili nel loro quotidiano, dallo sbarco in Sicilia fino ad Anzio: scatti emozionanti che, entrando nel cuore del conflitto, rivelano le tante facce della guerra. Le fotografie di Robert Capa ancora oggi colpiscono e commuovono per la loro immediatezza e per l'empatia che riescono a suscitare in chi le guarda.

Le foto di Robert Capa ci raccontano così la resa di Palermo, il funerale delle giovani vittime delle tristemente note Quattro Giornate di Napoli, la posta centrale di Napoli distrutta da una bomba, la gente impaurita che scappa dai monti di Montecassino per sfuggire alle battaglie, i militari alleati accolti dal popolo di Monreale… una guerra fatta di gente comune, di paesi ridotti in macerie, di soldati e civili, vittime della stessa tragedia.

Questo e tanto altro alla Galleria d'Arte Moderna di San Gimignano nella mostra di Robert Capa, il grande fotografo ungherese che riuscì a trattare tutti i suoi soggetti con la stessa solidarietà, immortalando momenti importanti, sentimenti ed emozioni.

L'artista muore in Vietnam nel 1934: nel ricordare la sua scomparsa, lo scrittore e giornalista Ernest Hemingway dichiarò: 'Ѐ stato un caro amico e un fotografo molto coraggioso. Era talmente vivo che dobbiamo mettercela tutta per pensarlo morto'.

 

Dal 4 marzo al 10 luglio 2016 non perdete l'esposizione fotografica di Robert Capa: la mostra sarà accompagnata da un interessante catalogo bilingue (italiano/inglese) scritto da Ilona Stemlerné Balog, Beatrix Lengyel ed Éva Fisli.

San Gimignano: mostre e non solo! L'esposizione dedicata al fotografo Capa può essere l'occasione per visitare questo splendido paesino medievale, caratterizzato da torri alte fino a 50 metri: per sapere cosa vedere a San Gimignano, visitate la pagina dedicata nel nostro portale!

Se avete un po' di tempo libero a vostra disposizione, vi consigliamo di fare un giretto tra i dolci pendii per scoprire i borghi più belli della Toscana! Potrete visitare la città natale di Boccaccio, Certaldo, assaggiare l'ottimo vino di Montepulciano oppure ammirare preziosi reperti storici al Museo Archeologico di Volterra.


'Se le tue fotografie non sono all'altezza, non eri abbastanza vicino'  (R. Capa)

 

Robert Capa - Mostra fotografica

Data: dal 4 marzo al 10 luglio 2016

Location: Galleria d'Arte Moderna 'De Grada' - San Gimignano

Biglietti:
€ 7,50 intero
€ 6,50 ridotto (residenti, diversamente abili con accompagnatore, guide turistiche autorizzate, possessori di tessere I.

CO.M.)

 

A cura della redazione di Insidecom