Pistoia Capitale della Cultura 2017

Un anno ricco di avvenimenti culturali per grandi e piccini

Dal 01 gennaio 2017 al 31 dicembre 2017

Pistoia_Capitale-cultura
Prodotti acquistabili
Transfer Alloggi

Pistoia ce l’ha fatta! Sbaragliando una concorrenza di tutto rispetto costituita da città come Spoleto, Ercolano e Parma, si è accaparrata il titolo di Capitale della cultura 2017. Cosa significa? Ogni anno, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MIBACT) seleziona una città allo scopo di sostenere, incoraggiare e valorizzare iniziative e progetti in ambito culturale. Appena avuta la notizia, i componenti del Comitato Scientifico - l’esperta di comunicazione e editoria Giulia Cogoli, il danzatore e coreografo Virgilio Sieni e l’esperto d’arte Carlo Sisi - si sono subito messi all’opera per preparare il programma. Uno dei motivi che ha fatto pendere l’ago della bilancia per questa piccola perla della Toscana è sicuramente l’importanza che Pistoia già da molti anni dà alla cultura intesa nel suo significato più ampio.

Pistoia Capitale della Cultura 2017 non è uno degli eventi di Pistoia, ma è piuttosto un contenitore, un filo conduttore che per tutto quest’anno unirà tutti gli avvenimenti in una serie di percorsi senza soluzione di continuità. I temi intorno ai quali ruoteranno tutte le iniziative di questo importante anno sono: la valorizzazione del patrimonio storico-culturale, l’arte, la musica, il teatro, il sistema museale cittadino, le biblioteche, i festival, il vivaismo e naturalmente ci sarà anche un occhio di riguardo per i bambini.

 

SISTEMA MUSEALE CITTADINO:
La ricchezza di Pistoia in fatto di opere d’arte è testimoniata dalla ricca offerta di musei: il Museo Civico di Pistoia con opere dal XII al XX Secolo, il Museo della Sanità Pistoiese nell’ala storica dell’Ospedale del Ceppo e Palazzo Fabbroni, centro espositivo di arte contemporanea.


VALORIZZAZIONE PATRIMONIO-STORICO CULTURALE-ARTISTICO:
Il progetto più importante riguarda il recupero dell’Antico Ospedale del Ceppo, che ha il suo elemento più importante nel Fregio Robbiano, opera cinquecentesca, ma verranno recuperate anche alcune chiese antiche.


ARTE:
Sarà una delle direttrici più importanti ed è una delle prime ad essere che è stata attivata. Particolare rilievo sarà dato all’arte contemporanea che avrà due poli fondamentali: la Villa di Celle con la Collezione Gori e Palazzo Fabbroni che ospiterà alcune mostre tra le quali:

  • ‘Pret a Porter’ del pittore Giovanni Fangi dal 5 febbraio al 2 aprile
  • ‘Marino Marini. Passioni visive’ dal 16 settembre al 7 gennaio 2018

Altre due mostre si terranno in luoghi diversi:

  • La città di Michelucci’ architetto, nato nella città Toscana, che si terrà nelle sale affrescate del Palazzo Comunale dal 25 marzo al 21 maggio
  • Una mostra ed un convegno sul gesuita missionario Ippolito Desideri, precursore del dialogo interreligioso.


MUSICA:
Se siete appassionati di musica, il cartellone è ricco di avvenimenti di grande prestigio assolutamente da non perdere. L’Associazione Promomusica, promotore dell’Orchestra Leonore, propone una serie di concerti che vanno dalla musica da camera (gennaio - giugno) ai ‘Concerti Brandeburghesi’ di Bach. In occasione di Pistoia Capitale della Cultura, l’Orchestra ed il Coro del Maggio Musicale Fiorentino omaggeranno la città con due eventi:

  • ‘Idomeneo’ Di Mozart al Teatro Manzoni di Pistoia il 26 e 30 aprile ed il 3 e 6 maggio;
  • Sinfonia nr. 2 in Do minore Resurrezione’ di Mahler il 5 luglio 2017 in Piazza del Duomo.


TEATRO:
Al cartellone del Teatro di Manzoni di Pistoia, nutrito come di consueto di eventi di prim’ordine, si affiancherà il ‘Pistoia Teatro Festival’ che vedrà i progetti del coreografo Virgilio Sieni e del Regista Federico Tiezzi. ‘Progetto T’ proporrà invece un vagone-teatro che diventerà spazio scenico. Presenza ormai storica della città di Pistoia, il Funaro, meraviglioso centro culturale e teatrale, che negli anni ha coinvolto nelle sue collaborazioni personaggi del calibro di Alessandro Bergonzoni, Peter Brook e Dario Fo: ha in programma per quest’anno speciale, il ritorno di Daniel Pennac, il nuovo lavoro di Cristina Morganti, danzatrice della compagnia di Pina Bausch e la prima del nuovo lavoro di Stefano Massini.

 

BIBLIOTECHE:
Pistoia può usufruire di due meravigliose biblioteche complementari nel loro utilizzo. La Biblioteca Forteguerriana, con un patrimonio di libri antichi e di grande pregio, è quella storica. La Biblioteca San Giorgio, costruita dal recupero di uno degli edifici industriali dell’omonima fabbrica, è un moderno centro culturale dove si terranno eventi come lezioni, convegni, proiezioni ed incontri.

 

FESTIVAL:
A Pistoia, eventi come i festival sono ormai realtà che ormai si ripetono da molti anni e che sono ben conosciuti in ambito nazionale ma anche internazionale. Pistoia capitale della Cultura è un’occasione imperdibile per prendervi parte:

  • ‘Leggere la Città’ dal 6 al 9 aprile è un evento dedicato alla città che quest’anno avrà come tema lo slogan ‘Cultura è comunità’.
  • Pistoia –Dialoghi sull’uomo dal 26 al 28 maggio è l’ormai celeberrimo festival di antropologia che avrà come tema ‘la cultura ci rende umani’.
  • Pistoia Blues il festival musicale che ogni anno ospita i pezzi da novanta del blues (e non solo) che si svolgerà prevalentemente tra giugno e luglio.

 

VIVAISMO:
A Pistoia i vivai sono tra le attività produttive più importanti della città e ci se ne accorge subito arrivandoci. E’ infatti contornata, sin dalla prima periferia, dalle aree a verde delle numerose aziende vivaistiche. Evento cardine di questa direttrice sarà la manifestazione ‘Vestire il paesaggio’ dal 11 al 17 giugno, all’interno della quale si terranno seminari ma anche visite ai vivai che apriranno, in questa occasione, le loro porte al pubblico.

 

BAMBINI:
Visto che Pistoia è stata dichiarata dall’UNICEF ‘Città amica dei bambini e delle bambine’, in occasione di Pistoia 2017 non potevano non essere riservate attenzioni speciali ai piccoli abitanti e turisti! Se venite in città informatevi, perché saranno molti gli eventi dedicati a loro. Si svolgeranno al Teatro Bolognini rappresentazioni teatrali adatte ai più piccoli ma troverete iniziative stimolanti e divertenti in tutta la città!

 

Dite la verità, vi manca il fiato dopo aver letto quanto la città toscana avrà da offrirvi durante l’anno di Pistoia Capitale della Cultura? Tra le altre cose, Pistoia è veramente piacevole da visitare, con il suo centro medievale completamente pedonale ed i suoi dintorni, sono ottime mete per escursioni giornaliere: Collodi, Montecatini, la Montagna Pistoiese e Lucca. Cosa aspettate a prenotare uno dei nostri hotel a Pistoia? Se decidete di rimanere qualche giorno in più, potete anche spostarvi verso il capoluogo toscano, a circa mezz’ora d’auto o di treno. E perché non approfittare di uno dei tour di Firenze che troverete sul nostro portale? Vi permetteranno di conoscere aspetti interessanti e curiosi di questa meravigliosa città. Insomma Pistoia Capitale Italiana della Cultura vi offre un motivo in più per visitare la Toscana e non potete certo non approfittarne!

A cura della redazione di Insidecom