Monet Experience and the Impressionists

Immergetevi nelle magie di luce dell’arte di Claude Monet e degli Impressionisti

Dal 18 novembre 2017 al 01 maggio 2018

Monet-Experience
Prodotti acquistabili
Alloggi Transfer

L’Auditorium Santo Stefano al Ponte di Firenze ospita, dal 18 novembre 2017 al 1° maggio 2018 un’altra imperdibile mostra che fa dell’arte multimediale il suo punto di forza.  Grazie ai più moderni mezzi tecnologici avrete la possibilità di immergervi in tutta la magia dei famosi dipinti di Claude Monet ma anche di altri impressionisti come Cezanne, Renoir e Degas.

Gli spazi espositivi sono situati presso la Chiesa di Santo Stefano al Ponte che si trova nelle vicinanze del Ponte Vecchio. Costruita nel 1100, dopo essere stata sconsacrata, dal 2015 è stata riaperta al pubblico, diventando un auditorium multifunzionale dove si svolgono concerti ed altri interessanti eventi. La Crossmedia Group, la società che ne ha la gestione, è uno dei leader nell’offerta di moderne strategie per la realizzazione di mostre, di avanguardistiche applicazioni multimediali e di creativi prodotti digitali. Ha già messo a segno una serie di eventi con un ottimo successo di pubblico come ‘Incredible Florence’  e  ‘ Klimt Experience’ visitata da ben 80.000 persone. La società ha anche brevettato una nuova piattaforma multimediale: la tecnologia ‘Matrix-X-Dimension’ che permette, per la prima volta, la realizzazione di una vera e propria esperienza immersiva’.

La mostra Monet Experience vi permetterà di calarvi nelle atmosfere e nelle suggestioni dell’arte impressionista. Lo farete grazie ad una gamma di 800 immagini ad altissima definizione che si susseguiranno in un coinvolgente percorso espositivo diviso in venti scene e che durerà 65 minuti. Potrete ammirare ben l’80% dei lavori di Claude Monet. Sugli enormi schermi (tredici metri), ospitati dalla navata centrale  della Chiesa di Santa Stefano al Ponte di Firenze, saranno proiettate immagini a 360 gradi di alcuni dei dipinti più famosi di colui che è considerato il padre dell’impressionismo. Claude Monet, nato a Parigi nel 1840 cambiò in modo rivoluzionario il modo di dipingere quando nel 1872 raffigurò l’alba sul Porto di Le Havre.  Il quadro, presentato due anni più tardi, segna l’inizio del movimento artistico dell’impressionismo basato sulla ‘pittura en plein air’ ed è incentrato sull’ importanza della luce nella raffigurazione pittorica. I dipinti di Monet, in particolare, presentano un’affascinante mix tra luce e colore ma anche tra raffigurazione e realtà, staticità e movimento.

A Firenze la mostra di Monet vi permetterà di osservare le opere più famose degli impressionisti e di poterne cogliere anche i più piccoli dettagli. Potrete davvero notare ogni singola pennellata, ogni sfumatura ed ogni chiaroscuro. Grazie a questa mostra su Monet a Firenze sarete letteralmente catapultati dentro ai dipinti, trasportati in una dimensione emozionale unica ed indimenticabile: sarete abbagliati dalla splendida luce della giornata di primavera della ‘Donna con parasole’, circondati dai delicati fiori del Campo di papaveri’  e vi sembrerà persino di camminare sul ‘Ponte Giapponese’. La Monet Experience a Firenze coinvolgerà tutti i vostri sensi e non solo la vista: oltre alla suggestiva colonna sonora con brani di Debussy, Saint-Saëns, Gounod, Faurè, Offenbach e Bizet anche il vostro olfatto sarà solleticato dagli aromi naturali appositamente creati da Aromatique. La Mostra su Monet, in Italia tra le più attese, offre al visitatore un interessante percorso didattico che, con l’ausilio di pannelli digitali, installazioni video, touch e multimediali, mostra le  tappe principali del percorso artistico del ‘mago della luce’. A Firenze la mostra sugli impressionisti, attraverso aneddoti, curiosità ed anche interviste con lo stesso Claude Monet, vi aiuterà a scoprire qualcosa di nuovo  o ad approfondire la vostra conoscenza sulla rivoluzionaria corrente artistica. In alcuni orari particolari, per i quali vi consigliamo di informarvi sul sito istituzionale dell’evento (www.monetexperience.it), la visione degli splendidi quadri di Monet sarà resa ancora più magica dall’intervento dei danzatori della Lyric Dance Company.  Grazie a questa mostra unica nel suo genere gli impressionisti a Firenze trasformano la loro arte in un vero e proprio show dove immagini, musica, danza e delicate essenze si fondono in un’esplosione sensoriale magica e incredibilmente coinvolgente.

A Santo Stefano al Ponte la ‘Mostra Monet Experience and the Impressionists’ con il suo linguaggio tecnologico saprà interessare anche i più giovani. Se avete ragazzini appassionati di videogames ed adolescenti rapiti dal mondo dei video, per una volta non li vedrete aggirarsi tra i dipinti con l’aria annoiata. Al contrario si divertiranno un sacco, specialmente quando potranno indossare gli oculus, gli speciali visori supertecnologici che permettono una visione 3d dei quadri grazie alla VR Experience. Come racconta infatti Federico Dalgas presidente della Crossmedia Group, la mostra è un prodotto realizzato dai giovani per i giovani. Supervisionati da Dalgas e sotto la regia di del critico d’arte Sergio Risaliti, all’allestimento hanno collaborato, infatti, ragazzi tra i 25 ed i 35 anni. E’ stato proprio il loro contributo creativo a rendere questa mostra particolarmente adatta ai loro coetanei, anche se il linguaggio universale e coinvolgente si adatta ad un pubblico di qualsiasi età.

Dunque che siate con la famiglia a Firenze oppure in coppia o con i vostri amici questa fantastica mostra sarà un’occasione davvero imperdibile per passare qualche giorno nella meravigliosa Toscana. Cosa aspettate allora? Scegliete il periodo più comodo per voi e prenotate uno dei nostri hotel a FirenzeFermatevi per qualche giorno così da avere il tempo di visitare la meravigliosa perla del Rinascimento. Non sapete da dove cominciare? Niente paura! Su toscanainside.com troverete tantissimi Tour a Firenze tra i quali scegliere quello che meglio si adatta ai vostri gusti ed interessi.

A cura della redazione di Insidecom