La Luminara di San Ranieri e la tradizionale Regata Storica 2017

Al via a Pisa la Festa Del Santo Patrono

Dal 16 giugno 2017 al 18 giugno 2017

Luminara_2017
Prodotti acquistabili
Alloggi Transfer

 

In occasione della Festa di San Ranieri di Pisa, organizzata per celebrare il Santo Patrono, il 16 e il 17 giugno 2017 la città toscana ospiterà un evento davvero unico e spettacolare: la Luminara 2017. Le romantiche luci di migliaia di lumini accesi intorno a ponti e palazzi, uniti a quelli adagiati sulle acque dell’Arno, creeranno un effetto straordinario che vi porterà indietro nel tempo!

Il programma del ‘Giugno Pisano è particolarmente ricco di manifestazioni, feste in piazza, iniziative culturali ma soprattutto rievocazioni storiche per ricordare le più antiche tradizioni della città di Pisa. Le più apprezzate, da toscani e non, sono sicuramente la Luminaria di San Ranieri, la Regata Storica di Pisa, Il Gioco del Ponte e la Regata Storica delle Repubbliche Marinare, che si svolge con cadenza quadriennale. Il 2017, in questo senso è un anno fortunata, ed il 18 giugno vedrà ripetersi quest’antica tradizione.  A far da cornice a questi suggestivi eventi, altre iniziative come spettacoli di strada, concerti, sagre e molto altro.

La Festa di San Ranieri a Pisa nacque in tempi lontani. Il 6 giugno 1284, giorno dedicato al vecchio patrono San Sisto, la flotta pisana venne pesantemente sconfitta dalle navi genovesi durante la Battaglia di Meloria, perdendo il dominio sulle acque della Repubblica di Pisa. I cittadini, sentendosi traditi dal loro patrono, scelsero di sostituirlo con il loro concittadino Ranieri.

A Pisa la festa di San Ranieri è diventata una vera e propria istituzione, non solo per gli abitanti della bellissima città sull’Arno, ma anche per le migliaia di turisti che ogni anno accorrono numerosi per partecipare all’evento. Ma perché si festeggia San Ranieri a Pisa e chi è questo Santo Patrono? Ranieri Sacceri nacque a Pisa nel 1118, dove peraltro morì nel giugno del 1161. Intorno ai vent’anni, a seguito di un incontro con un eremita di nome Alberto, Ranieri decise di cambiare radicalmente la sua vita: abbandonata ogni ricchezza, intraprese un duro cammino di povertà e di penitenza cristiana, che lo portò a vivere diversi anni in Terra Santa. Nel 1154 tornò nella sua città natale e si ritirò nel Monastero di San Vito, dove morì pochi anni dopo. Si narra che, al momento della sua morte, le campane di Pisa suonarono misteriosamente da sole, senza essere azionate da nessuno. Il mito e i leggendari miracoli di Ranieri trovarono moltissimi consensi tra il popolo, tanto che San Ranieri da Pisa fu proclamato santo ancor prima di morire. Solo più tardi, intorno al Seicento, Ranieri fu ufficialmente eletto Santo Patrono di Pisa in sostituzione al precedente, San Sisto.
Nel 1688 Cosimo III dei Medici fece collocare le spoglie del Santo sull’altare maggiore del Duomo: fu durante quella notte che, per la prima volta, i pisani illuminarono le loro abitazioni con i lumini, allo scopo di omaggiare il Santo Patrono di Pisa e di indicare la via alla processione. Oltre a questa, però, ci sono altre versioni sulle origini della Luminara di Pisa: secondo alcuni sarebbe nata nel giorno stesso della morte del Santo, mentre un’ulteriore tradizione racconta della sua esistenza in tempi assai più remoti, in onore della Vergine Maria.

Il 16 giugno si svolgerà la più suggestiva delle manifestazioni organizzate per la festa di San Ranieri 2017: la Luminara di Pisa. I profili di chiese, palazzi, torri e ponti dei lungarni verranno illuminati da più di 700.000 lumini posti in speciali bicchieri di vetro ed incastonati nelle cosiddette ‘biancherie’, telai in legno dipinti di bianco. Altrettanti lumini galleggianti verranno posati direttamente sull’Arno, che offrirà uno spettacolo di luci e di riflessi sull’acqua davvero incantevole. Un trattamento speciale verrà invece riservato a Piazza dei Miracoli: la Torre Pendente, il Duomo ed il Battistero verranno illuminati con particolari padelle ad olio, assumendo un aspetto ancor più antico ed affascinante.

La festa delle Luminaria 2017 continuerà fino a tarda notte con un meraviglioso spettacolo pirotecnico. Dalla Cittadella Vecchia, una fortezza risalente al 1400 parzialmente ricostruita, verranno lanciati spettacolari fuochi d’artificio: stelle filanti, cascate colorate ed un suggestivo fumo rosso sparato dalla Torre Guelfa offriranno lo spettacolo più emozionante dell’estate di Pisa 2017.
Curiosità: nel 2015 la Festa della Luminara a Pisa fu proposta dal Ministero dei Beni Culturali per entrare a far parte dei beni immateriali dell’Unesco. Anche se l’esito non è stato positivo, la candidatura della Luminara di San Ranieri di Pisa dimostra quanto sia unico ed ineguagliabile questo evento.

Nel pomeriggio del 17 giugno, la Festa di San Ranieri riprenderà con il Corteo Storico di Pisa, una vivace e colorata sfilata che rievoca l’antico splendore delle Repubbliche Marinare. All’imbrunire potrete assistere ad un’entusiasmante gara tra quartieri: la Regata Storica di Pisa 2017, seguita dal tradizionale Palio di San Ranieri!
Sulle tranquille acque del fiume Arno si daranno battaglia quattro imbarcazioni in rappresentanza di altrettanti quartieri, due di Tramontana e due di Mezzogiorno. Il Quartiere di San Martino sarà contraddistinto dal colore rosso, quello di Sant’Antonio dal verde, quello di Santa Maria dal celeste e quello di San Francesco dal colore giallo. I natanti, chiaramente ispirati alle antiche ‘fregate stefaniane’ dell’ordine Mediceo dei Cavalieri di Santo Stefano, dovranno percorrere 1.500 metri vogando controcorrente, dal Ponte della Ferrovia al Palazzo Mediceo, nei pressi del Ponte della Fortezza. L’equipaggio dovrà essere composto da otto vogatori, un timoniere ed un montatore, figura di fondamentale importanza per vincere la competizione. Spetta a lui, infatti, arrampicandosi su una delle quattro corde (dette canapi), l’arduo compito di raggiungere la cima di un pennone alto circa 10 metri, montato su un’instabile chiatta galleggiante, ed afferrare il palio azzurro, simbolo della vittoria della Regata di San Ranieri. Altre due bandiere, una bianca ed una rossa, saranno invece riservate ai secondi ed ai terzi classificati, mentre la squadra che arriverà ultima si aggiudicherà… due oche!

La Regata di San Ranieri a Pisa vuole commemorare la Battaglia di Lepanto del 1571, durante la quale la flotta dei Cavalieri di Santo Stefano ebbe la meglio sull’esercito degli Ottomani e riuscì ad impadronirsi dello stendardo posto sul pennone avversario. L’originale ‘fiamma da combattimento’ è conservata nella Chiesa dei Cavalieri a Pisa ed è considerata tutt’oggi il simbolo del coraggio dell’equipaggio pisano.

La Regata Storica delle Repubbliche Marinare si svolge ogni anno, dal 1955, in una delle quattro più importanti: Amalfi, Genova, Venezia e Pisa. Ecco spiegato perché nella città della torre pendente questa emozionante regata, unica nel suo genere si svolge solo ogni quattro anni. Unica nel suo genere perché, a differenza delle altre tre che si svolgono in mare, quella di Pisa si svolge remando in Arno e per di più controcorrente! 
Il 18 giugno 2017, come stabilito dallo statutosi sfideranno quattro agguerriti equipaggi. Lo scopo della rievocazione è, infatti, quello di ricordare le impresi e gli eventi delle quattro grandi Repubbliche Marinare. Ogni equipaggio sarà composto da 8 vogatori ed un timoniere che faranno scivolare sull’Arno le loro imbarcazioni. Queste, per adeguarsi ai tempi sono vetroresina, ma hanno mantenuto gli stessi colori e gli stessi simboli di un tempo sulle loro polene: colore azzurro ed un cavallo alato per Amalfi, colore bianco ed un drago per Genova, colore verde ed un leone alato per Venezia ed infine colore rosso ed un’aquila per Pisa. Cosa si contendono lungo i due km della gara? Un trofeo in argento sul quale ad ogni regata viene posto una medaglia con il simbolo della città vincitrice alla quale viene affidato il cimelio fino alla regata successiva.

Bene, ormai tutto è pronto per la Festa di San Ranieri 2017 a Pisa: dal 16 al 18 giugno, nel centro storico della città, vi aspettano tanti emozionanti eventi, bancarelle di artigianato locale, chioschi di dolciumi, giochi e palloncini colorati. In queste due giornate potrete dare la vostra preferenza per eleggere il ‘Palazzo più bello’, ovvero l’edificio che, grazie ai riflessi ed ai giochi di luce, risulterà essere il più affascinante ed originale.

Per vivere appieno la romantica notte di San Ranieri a Pisa, prenotate uno dei nostri hotel nella città della Torre Pendente e venite a conoscere la magia e la bellezza della Toscana! Su toscanainside.com troverete inoltre tanti interessanti tour a Pisa: prenotate il vostro preferito ed immergetevi nei fantastici colori di questa regione, scoprendo insieme a noi le bellezze uniche della sua terra!

A cura della redazione di Insidecom