‘Fashion in Florence through the lens of Archivio Foto Locchi’

A Palazzo Pitti la storia della moda italiana e fiorentina in 100 scatti

Dal 10 gennaio 2017 al 05 marzo 2017

Fashion_Florence
Prodotti acquistabili
Transfer Alloggi

Firenze e la moda: questo binomio da sempre vincente è il fulcro di ‘Fashion in Florence through the lens of Archivio Foto Locchi’, assolutamente da non perdere tra le mostre in corso a Firenze. I 100 rarissimi scatti - realizzati tra il 1930 ed il 1970 – che rimarranno esposti a Palazzo Pitti, nell’Andito Angiolini, fino al 5 marzo 2017, raccontano la storia della moda nel capoluogo toscano attraverso l’obiettivo dei fotografi della ‘bottega’ Foto Locchi.

Come nasce questo interessante progetto? Dall’incontro tra l’Archivio Storico Foto Locchi, il Centro di Firenze per la Moda Italiana, il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike D. Schmidt e la casa editrice Gruppo Editoriali, accumunati dal desiderio di valorizzare lo storico legame tra la città e la moda e, al contempo, l’importante archivio fotografico. Questa interessante mostra a Palazzo Pitti è anche l’occasione per rivitalizzare il ruolo identitario di Firenze come centro nevralgico dell’industria tessile e dell’abbigliamento che risale addirittura al periodo rinascimentale.

L’ Archivio Storico Foto Locchi, con i suoi oltre cinque milioni di immagini, rappresenta un patrimonio culturale di inestimabile valore, tanto da essere tutelato dal MiBACT, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Una forte e autentica testimonianza della nascita e della successiva affermazione del ‘made in Italy’ nel mondo: il settore del tessile, dell’abbigliamento e della pelletteria uniti alla creatività delle produzioni artigianali, sono inoltre di vitale importanza anche in termini di occupazione e fatturato. La consultazione dell’Archivio e delle agende annuali – redatte quotidianamente dai fotoreporter di Foto Locchi, porta a continue e interessanti scoperte: basti pensare che le ricerche condotte per questa mostra sulla moda a Firenze, hanno fatto emergere un’annotazione datata 6 giugno 1948 la quale riportava lo svolgimento, proprio in quel giorno, di una ‘… Serata di Gala con presentazione di modelli’, un evento che avrebbe aperto le porte alle celebre sfilate che, fin dal 1952, si tengono regolarmente a Palazzo Pitti.

Inserita nel calendario delle mostre a Palazzo Pitti 2017, Fashion in Florence’ si articola in tre sezioni:

  • LE BOTTEGHE ARTIGIANE. La prima parte del percorso espositivo è dedicato alle botteghe dedite all’alto artigianato dal Medioevo che, a partire dal Novecento ha favorito la nascita e lo sviluppo di alcuni tra i più famosi brand dell’alta moda italiana a livello internazionale. Il mito dell’artigianato fiorentino approdò negli States già intorno agli anni Venti, tanto che Firenze divenne la meta preferita delle ricche ereditiere americane per fare incetta di argenteria, lingerie ricamata, cappelli di paglia e cuoio lavorato nel dettaglio. Esempio eclatante, Salvatore Ferragamo che, dopo 13 fruttuosissimi anni di lavoro in America, optò per il trasferimento a Firenze non solo per la straordinaria bellezza della città ma soprattutto perché certo di poter raggiungere gli obiettivi d’eccellenza prefissati proprio grazie alle specialità artigianali fiorentine... e, in effetti, il tempo gli diede ragione!

 

  • LA MODA A FIRENZE – dai primi eventi del dopoguerra alle leggendarie sfilate nella Sala Bianca di Palazzo Pitti - è il tema della seconda sezione della splendida mostra in corso a Firenze. Un nome: Giovanni Battista Giorgini. Proprio grazie a questo grande imprenditore italiano, nacque la moda moderna nella capitale toscana: un uomo austero ma garbato che conosceva alla perfezione il mercato americano e che, proprio negli States, si affermò come buyer in grado di trasformare i sogni in realtà.
    Come testimoniato dalle foto scattate dai reporter di Foto Locchi durante le sfilate in Sala Bianca e durante le esclusive serate nei giardini storici o nei palazzi privati della città, il neonato settore della moda fece di Firenze la culla della bellezza, dell’eleganza e dello charme.

 

  • In quest’ultima sezione dedicata ai PERSONAGGI DELLA MODA, i fondatori delle più importanti maison fiorentine – Emilio Pucci, Gucci e Salvatore Ferragamo, tanto per fare qualche nome – raccontano la nascita e lo sviluppo della storia moderna della moda italiana.
    Presenti anche i grandi nomi delle più celebri sartorie italiane che la Sala Bianca ha visto sfilare negli anni, come Emilio Schberth, Roberto Capucci, Simonetta Colonnà di Cesarò e le Sorelle Fontana, personaggi che hanno avuto il coraggio di mettersi in gioco accanto a Giorgini rivoluzionando il costume italiano del momento. Ma non sono solo gli italiani i protagonisti di questa esposizione. A Fashion in Florence through the lens of Archivio Foto Locchi’, da non perdere tra le mostre a Firenze, faranno la loro comparsa anche special guest internazionali, da Christian Dior al duca di Windosr, da Paulette Goddard alla bellissima Audrey Hepburn, da Elsa Schiaparelli alla divina Callas.

 

La mostra fotografica a Firenze Fashion in Florence through the lens of Archivio Foto Locchi’ vi aspetta a Palazzo Pitti fino al 5 marzo 2017 con una carrellata sulla storia della moda fiorentina dagli anni ’30 agli anni ’70… un incredibile tuffo nel passato!
Prenotate uno dei nostri splendidi hotel nel cuore di Firenze e approfittatene per visitare questa splendida città: nella nostra sezione dedicata ai tour in Toscana troverete sicuramente quello che fa per voi!

 

A cura della redazione di Insidecom