Aneddoti & Curiosità

Le ceramiche Richard Ginori: una storia tutta toscana

Lo sapevate che...
Richard_Ginori

Le ceramiche Richard Ginori: una storia tutta toscana

Il nome Ginori è famoso in tutto il mondo come sinonimo di stile, classe ed eleganza. Sapete dove si trovava il primo stabilimento nel quale si producevano le prime porcellane di questo marchio? A Doccia, una piccola frazione del Comune di Pontassieve in provincia di Firenze. Ebbene sì anche la Richard Ginori è un altro degli inestimabili patrimoni toscani.

Tutto cominciò nel lontano 1735 quando il Marchese Ginori iniziò la produzione di ceramica in quella che allora si chiamava Manifattura Doccia. Allora non si producevano piatti però ma soprattutto statue, elementi per i quali l’azienda divenne ben presto uno dei più importanti punti di riferimento del settore.

Nel 1800 le porcellane Doccia cominciano ad invadere i palazzi signorili e fu allora che nacque il famoso motivo a stoia (che riproduce l’intreccio del tessuto) che caratterizzerà a lungo i suoi meravigliosi piatti in porcellana.

Il vero punto di svolta di questa grande azienda del made in Italy, che era intanto diventata la Società Ceramica Richard Ginori, fu l’arrivo dell’architetto Gio’ Ponti, art director dal 1923 al 1930, che portò una ventata di novità con le sue creazioni che sapevano unire la tradizione con l’avanguardia. Sebbene il suo contributo sia rimasto tra i più importanti e memorabili da lì in poi sono stati davvero tantissimi gli artisti che hanno offerto il loro estro alla Richard Ginori.

E oggi? Basta dirvi che nel dicembre 2019 l’azienda si è aggiudicata il premio Tableware International Awards of Excellence per la collezione ‘Totem’. Si tratta di una meravigliosa collezione ispirata alla tradizione decorativa settecentesca, in una rilettura contemporanea dai colori vivaci, che può essere personalizzata con una dedica, una frase o un ricordo, rendendo ogni pezzo davvero unico. Che dire, una storia iniziata 284 anni fa con tanti capitoli ancora da scrivere. Che ne dite di fare una puntatina a Firenze e di visitare il Museo della Richard Ginori… lì questa storia potrete riviverla attraverso le sue meravigliose ceramiche. Dato che ci siete visitate anche la città, 'Your Own Florence' è il tour perfetto per voi: potrete scegliere, data, orario ed itinerario della vostra visita guidata.

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Firenze: Ma che hai il palletico?

Palletico_Vohabolario
Modi di dire

Per spiegare questo termine basta un esempio semplice, semplice: avete presente quando durante il compito in classe muovevate ritmicame...

Vedi

Firenze: La storia di un vero toscano: il fiasco!

fiasco_fila_
Lo sapevate che...

Un vaso di vetro, rotondo e corpacciuto, senza piede, con una copertura di erba palustre che cinge il corpo e forma a piè di questo la...

Vedi

Volterra: La pietra degli Dei di Volterra.

alabastro_Volterra
Lo sapevate che...

Volterra viene spesso definita come ‘gioiello di pietra’. In effetti tutto è costruito con questo materiale:  le strade,...

Vedi

Pistoia: I confetti di Pistoia hanno conquistato anche Zeffirelli!

confetti pistoia
Lo sapevate che...

I confetti di Pistoia son proprio una prelibatezza anche se a vederli sono un po’ buffi! Sono bianchi ed hanno una forma davvero part...

Vedi

I post più letti

Arezzo: Guido d'Arezzo e l'invenzione della musica

Guido-d-Arezzo
Presenze illustri

A Talla e dintorni non hanno dubbi: è nato proprio nel loro piccolo paesino in provincia di Arezzo, intorno al 922 d.C., l'inventore d...

Vedi

Pistoia: Il Bacio dei Cristi a Gavinana

Il-bacio-dei-cristi
Tradizioni popolari

E' un rito molto antico ma ancora in uso. Due grandi processioni che si incontrano, davanti ad ognuna un Cristo in croce: le teste dei ...

Vedi

Siena: Piero Carbonetti e il suo tamburo di latta

Piero-Carbonetti
Tradizioni popolari

Sovversivo, perseguitato, anarchico, clochard, sognatore: è davvero difficile definire Piero Carbonetti, toscanaccio doc e garibaldino...

Vedi

Pisa: Kinzika, la giovane donna che salvò Pisa dai Saraceni

Kinzika
Tradizioni popolari

Fu veramente lei, una giovane donna dal nome arabeggiante, Kinzica appunto, della nobile famiglia dei Sismondi, a salvare Pisa dal sacc...

Vedi