Aneddoti & Curiosità

Clarke: il giovane capitano che salvò 'La Resurrezione'

Curiosità storiche
Uomo_che_salvo_resurrezione

Clarke: il giovane capitano che salvò 'La Resurrezione'

Oggi sono in vena di raccontarvi una bella storia. Niente fantasmi per questa volta! E’ una storia talmente bella che se ne potrebbe ricavare anche un film. Il tutto si svolgerebbe ai tempi della Seconda Guerra Mondiale e l’interprete principale sarebbe un giovane capitano dell’esercito inglese. La storia ruoterebbe anche intorno ad un libro e ad un dipinto. E la Toscana cosa c’entra? C’entra, c’entra eccome…. Gli eventi si svolgono, infatti, a Sansepolcro, il delizioso borgo in provincia di Arezzo.

Volete la storia? Bene, allora ve la racconto. Anthony Clarke, il giovane capitano dell’esercito Inglese prima di arruolarsi aveva letto un libro di Aldous Huxley intitolato ‘Along the Road’ (Lungo la strada). Si trattava di una sorta di primitiva guida turistica che era stata scritta nel 1925 e che raccontava, tra le altre cose, il faticoso viaggio da Arezzo a Sansepolcro. Lo scrittore sottolineava come il disagio e la fatica fossero però ripagati dalla visione di quello che Huxley considerava ‘il piu’ bel dipinto del mondo’. Si riferiva alla ‘Resurrezione’ di Piero della Francesca. Quella parte de libro rimase talmente impressa nella mente del giovane Clarke che quando si trovò in missione proprio a Sansepolcro passò un’intera giornata a contemplare l’opera di Piero della Francesca.

Ma per quel dipinto fece molto di più, mise addirittura a repentaglio la propria vita e quella dei suoi compagni. Mentì infatti ai suoi superiori e dichiarò che non c’erano ne’ truppe tedesche ne’ obiettivi sensibili da annientare a Sansepolcro e quindi non c’era bisogno di bombardare. In realtà i tedeschi in ritirata erano armati fino ai denti ed avrebbero potuto fare una strage. Perché non lo disse ai suoi superiori? Semplice: non voleva mettere a repentaglio il meraviglioso dipinto di Piero della Francesca. Non avesse agito in questo modo ‘La Resurrezione’ sarebbe probabilmente andata persa per sempre tra le macerie.

E’ grazie a diari di Clarke ritrovati nel 2015 che si è potuto ricostruire tutta la storia. Sansepolcro così, dopo voci che si rincorrevano da anni ha avuto la riprova dell’esistenza del suo angelo custode inglese al quale ha dedicato addirittura una strada. Bella, vero questa storia? Se avete voglia di sentirne altre prenotate uno dei nostri tour della sezione Firenze insolita: le nostre guide vi potranno raccontare tante altre storie: del passato, d’amore… ma anche di paura!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Toscana: Mangiare a ‘ufo’.

mangiare a ufo
Modi di dire

Se andate in Toscana può anche darsi che vi capiti di mangiare a ufo.  Sapete cosa significa? Tranquilli,  gli omini verdi e...

Vedi

Lamporecchio: La storia dei brigidini di Lamporecchio.

brigidini-lamporecchio-1
Tradizioni popolari

I brigidini….che bontà, chi non li conosce? Il loro profumo dolce pervade l’aria di qualsiasi fiera o sagra di paese. Danno subito...

Vedi

Pistoia: Il Castagno di Pistoia: il piccolo borgo diventato museo.

castagno-di-piteccio-opera
Opere e luoghi poco noti

Vicino a Pistoia, per la precisione a soli 12 km dall'incantevole centro medievale della città,  c’è un altrettanto incantevol...

Vedi

Toscana: Un angolo di Tibet vicino a Pisa.

Pomaia_
Opere e luoghi poco noti

Pomaia è un piccolo borgo del Comune di Santa Luce a Pisa e qui, tra le colline, si trova il centro buddista più grande d...

Vedi

I post più letti

Arezzo: Guido d'Arezzo e l'invenzione della musica

Guido-d-Arezzo
Presenze illustri

A Talla e dintorni non hanno dubbi: è nato proprio nel loro piccolo paesino in provincia di Arezzo, intorno al 922 d.C., l'inventore d...

Vedi

Pistoia: Il Bacio dei Cristi a Gavinana

Il-bacio-dei-cristi
Tradizioni popolari

E' un rito molto antico ma ancora in uso. Due grandi processioni che si incontrano, davanti ad ognuna un Cristo in croce: le teste dei ...

Vedi

Siena: Piero Carbonetti e il suo tamburo di latta

Piero-Carbonetti
Tradizioni popolari

Sovversivo, perseguitato, anarchico, clochard, sognatore: è davvero difficile definire Piero Carbonetti, toscanaccio doc e garibaldino...

Vedi

Pisa: Kinzika, la giovane donna che salvò Pisa dai Saraceni

Kinzika
Tradizioni popolari

Fu veramente lei, una giovane donna dal nome arabeggiante, Kinzica appunto, della nobile famiglia dei Sismondi, a salvare Pisa dal sacc...

Vedi